Come evitare problemi al pozzo nero: che cosa no gettare negli scarichi di casa

Carta igienica. La carta igienica non va buttalo nel wc se si ha un pozzo nero ma o va raccolta in un cestino apposito oppure va sostituita con quella biodegradabile che si scioglie a contatto con l’acqua senza creare massa all’intero del pozzo nero.

Polvere e spazzatura. Tutto quello che si raccoglie da terra con la paletta dopo aver spazzato il pavimento, andrebbe sempre gettato nella pattumiera e mai nel wc. Molti usano il wc come se fosse un bidone ma è un comportamento errato, in particolare se si ha un pozzo nero. La polvere e la terra va a sporcare i tubi e a riempire il pozzo nero di sostanze non idonee che complicano i lavori di autospurgo a Roma relativi alla pulizia del pozzo stesso.

Avanzi della cena. Il cibo che è avanzato, anche se è un po’ liquido, non va buttato nel wc ma sempre nel suo apposito bidone, come previsto dei regolamenti sulle raccolta differenziata. Chi introduce pezzi di cibo nel wc crea gravi danni al delicato equilibrio all’interno del pozzo nero. Gli alimenti fermentano nel pozzo nero e vengono attaccati dai microorganismi che crescono eccessivamente, producendo anche cattivi odori che possono risalire i tubi fin dentro casa.

Vernici e solventi. I prodotti che contengono sostanze chimiche come vernici, solventi e simili sono da raccogliere e portare presso la discarica più vicina ma non gettate nel wc dato che poi lo scarico porta al pozzo nero. I batteri che realizzano arte delle digestione die prodotti di scarico vengono tuti uccisi da tali sostanze.

Oggetti estranei. Tutto quello che non è acqua non dovrebbe perciò finire nello scarico del wc altrimenti si rischiano problemi al pozzo nero dovendo richiedere più presto del solito un intervento di autospurgo a Roma per svuotarlo. Non vanno messi nel wc oggetti come cotton fioc, salviette profumate assorbenti, pannolini, dischetti per il trucco, mozziconi di sigaretta e tutto quello che non è acqua, onde evitare spiacevoli conseguenze.