Come pulire i vetri: 5 dritte per un risultato perfetto!

Pulire i vetri è sempre un bel problema, perché se vogliamo ottenere un risultato davvero impeccabile rischiamo di perdere tantissimo tempo. Il problema maggiore sono sempre gli aloni, che sono antiestetici e che spesso e volentieri difficili da eliminare. Più puliamo e più ci sembra di peggiorare la situazione ed il risultato non è mai quello che vorremmo! In realtà pulire i vetri, siano essi specchi o finestre, non è affatto complicato: con le giuste strategie e qualche rimedio della nonna possiamo ottenere dei risultati davvero perfetti. Oggi vediamo alcuni semplici trucchi per non sbagliare e per riuscire in questo intento evitando inutili perdite di tempo.

#1 I panni in microfibra: ideali per i vetri

Spesso e volentieri se il risultato non è quello che vorremmo è perché utilizziamo spugne o altri strumenti che non sono adeguati alla pulizia dei vetri. Se non volete perdere tempo vi consiglio di utilizzare i panni in microfibra perché sono davvero eccezionali, non solo per specchi e finestre ma anche per mensole e ripiani della cucina. A differenza degli stracci classici, che rilasciano sulla superficie pelucchi fastidiosissimi, quelli in microfibra permettono di ottenere un vetro splendente con una sola passata. Provare per credere: non potrete più farne a meno!

#2 Il detersivo per i piatti: il trucco della nonna

Avete provato tantissimi detergenti per vetri e ancora non siete riusciti a trovare quello migliore, in grado di pulire al meglio e rendere splendente la superficie? Allora smettere di buttare via soldi, perché avete un prodotto perfetto a portata di mano! Come insegnano le nonne infatti, del semplicissimo detersivo per i piatti diluito in un po’ di acqua permette di ottenere dei risultati davvero perfetti per finestre e specchi. Basta immergervi la spugna, passarla sulla superficie e infine asciugare il tutto con un panno in microfibra.

#3 La patata: un altro trucco efficacie

Un altro rimedio della nonna consiste nel tagliare a metà una patata cruda e strofinarla sulla superficie del vetro per sgrassarla. Tutto lo sporco scompare in men che non si dica e si può quindi procedere con il panno in microfibra per togliere ogni residuo.

#4 Le finestre vanno lavate nel momento giusto

Per evitare che si formino aloni in continuazione e ad ogni passata nel pulire le finestre è importante anche scegliere il momento giusto. Anche questo è un insegnamento che arriva dal passato ed è bene tramandare di generazione in generazione perché può fare una grande differenza. Le nonne insegnano che le finestre non andrebbero mai pulite quando i raggi del sole battono sopra il vetro. Bisogna quindi aspettare una giornata nuvolosa o farlo la sera.

#5 Mai dimenticare gli infissi

Sempre per quanto riguarda le finestre, un errore che viene commesso spesso è quello di non considerare gli infissi. Se però non ci preoccupiamo prima di tutto di pulire la cornice intorno al vetro rischiamo che la polvere e lo sporco ci vadano a finire sopra, annullando tutto il lavoro appena fatto. Prima di tutto quindi dobbiamo dare una bella passata agli infissi in modo da pulirli bene e togliere tutta la polvere in eccesso.