Home » Cosa corregge la rinoplastica: i difetti più comuni del naso

Cosa corregge la rinoplastica: i difetti più comuni del naso

L’idea di rifarsi il naso sfiora molte persone, che non apprezzano questa loro parte del corpo. Dopotutto, la rinoplastica interessa il viso e il suo assetto; un naso non armonioso influisce su tutto l’insieme.

Se siete tra coloro che desiderano vedere un profilo diverso allo specchio, prendete un appuntamento con chirurgo plastico Roma esperto e affidabile. Saprà seguirvi in ogni fase del vostro cammino.

 

Naso con la gobba

E’ probabilmente il difetto estetico per cui il maggior numero di persone richiede un intervento di rinoplastica. La gobba si forma quando il dorso, la parte superiore del naso, è sporgente o convessa. Una situazione che tecnicamente si chiama gibbo osteocartilagineo. Durante l’intervento, il chirurgo lima l’osso, eliminando spigoli e protuberanze, fino ad avere una linea retta.

Punta del naso anomala

La parte finale del naso è una struttura abbastanza complessa. Due cartilagini ricurve, che sembrano una U rovesciata, si uniscono per il lato verticale. Può essere può larga del dorso, oppure particolarmente stretta. Il difetto più fastidioso è quando ricurva leggermente, formando quella che viene detta “punta a uncino”. In questo caso, il chirurgo non toccherà l’osso, ma interviene solo sulle cartilagini. E’ quindi un intervento meno invasivo.

Naso storto

Questo è un caso particolare. È difficile che un setto nasale storto lo sia di natura. Nella quasi totalità dei casi, è una condizione che deriva da un trauma: un incidente, una caduta o una colluttazione.

La deviazione, non essendo naturale, può anche influire fortemente sulla respirazione. In questo caso, la rinoplastica può vedere il coinvolgimento, oltre che del chirurgo plastico, anche dello specialista in otorinolaringoiatria. In sala operatoria, il chirurgo dovrà per prima cosa provvedere a una frattura controllata dell’osso del naso, per poi passare al riallineamento.

Naso largo

E’ un effetto che dà al viso un spetto un po’ schiacciato, a causa principalmente dell’eccessiva distanza che viene a crearsi fra gli occhi. Accade quando l’osso è più largo rispetto alle misure del viso.

Il medico interviene sulle piramidi nasali, limandole fino a una misura più conforme all’asse del naso e a tutto il viso. Il risultato offre una maggior armoniosità all’insieme.