Le regole del gioco Burraco

    Tra le innumerevoli abitudini tipiche di questo periodo c’è quella di giocare. Che sia tombola, monopoli o qualche gioco di carte, ogni persona si trasforma in un abile giocatore. Per quanto riguarda le carte, poi, ci sono una quantità indefinita di giochi. Uno di questi è il burraco, uno dei più amati dalle persone. Per chi non lo conoscesse, ecco una piccola e semplice guida per imparare in fretta.

    Prima di tutto, è bene ricordare che le carte da utilizzare solo quelle francesi, munite dei due jolly al loro interno. Il gioco necessita di due mazzi, quindi di ben 108 carte. Il mazziere viene scelto casualmente e gira in senso orario dopo ogni smazzata (partita) e, successivamente, deve mischiare i due mazzi e poi prelevare dal fondo due piccoli mazzetti da 11 carte ciascuno. Questi “mazzetti” prendono il nome di pozzetti. Quindi, ricapitolando, al centro del tavolo andranno:

    • Il mazzo residuo, detto tallone;
    • I due pozzetti, messi uno sopra l’altro a croce

    Il mazziere distribuisce 11 carte a testa ai giocatori. Successivamente, va messa una carta scoperta sul tavolo, che andrà a formare l’inizio del monte degli scarti.

    Per aprire il turno, il giocatore dovrà pescare una carta dal tallone, mentre, per chiuderlo, dovrà scartarla.

    Burraco consiste nella creazione di “giochi”. Che cosa si intende? L’obiettivo di ogni giocatore è di liberarsi delle carte che ha in mano. L’apertura di un gioco consiste nello scoprire sul tavolo:

    • almeno 3 carte dello stesso seme in sequenza
    • almeno 3 carte dello stesso valore

    L’asso può essere messo:

    • prima del 2
    • dopo il K

    Il jolly e il 2 sono carte che vengono chiamate matte, cioè possono sostituire qualsiasi altra carta per completare l’apertura di un gioco.

    Oltre ad aprire nuovi giochi, i giocatori possono anche allungare quelli esistenti. In questo caso, le matte possono essere sostituite solo dalla carta che ha rimpiazzato nell’apertura del gioco. Altra regola importante: si possono allungare solo i propri giochi, non quelli degli altri giocatori.

    Mossa fondamentale che deve compiere qualsiasi giocatore è il burraco. Consiste nel fare un gioco con almeno 7 carte unite. Il burraco è necessario per vincere, cioè per chiudere la smazzata. Infatti, questo gioco consiste nel finire le carte che si hanno in mano per ben due volte, ma, per farlo la seconda volta, è necessario aver fatto almeno un burraco. Quando si esauriscono le carte la prima volta, invece, bisogna prenderne altre dai pozzetti.

    Abbiamo già mostrato come si chiude una smazzata. Ma esiste un altro modo per far si che si concluda ed avviene quando rimangono solo due carte nel tallone.

    Chiusa la smazzata, si calcolano i punti.

    Burraco punti: si deve fare la differenza tra la somma dei punti delle carte calate sul tavolo e la somma dei punti delle carte in mano:

    • le carte dal 3 al 7 valgono 5 punti;
    • le carte dall’8 al K valgono 10 punti;
    • l’asso vale 15 punti;
    • la pinella (il 2) vale 20 punti;
    • il jolly vale 30 punti.