Meglio il box doccia o la vasca da bagno?

La risposta a questa domanda è davvero difficile da dare. Preferire la doccia al bagno nella vasca è una quesitone di gusti personali, ma si deve anche tener conto della praticità e anche del consumo di acqua calda. È bene ricordare che si può passare velocemente da un sistema all’altro. È infatti più facile di quanto si possa pensare trasformare vasca in doccia a Torino con lavori che durano al massimo una o due giorni.

Il box doccia: pratico e bello da vedere

Il box doccia è il sistema in assoluto più pratico che ci sia per lavarsi tutti i giorni. È perfetto per fare in fretta e non allagare tutto il bagno. Nonostante ciò, si può anche fare una doccia con calma e super rilassante grazie ai moderni sistemi di acqua design che permettono di installare i getti alterali, la musica, le luci per l’aroma terapia e così via. È il sistema che assicura il maggiore risparmio idrico poiché servono meno litri di acqua calda.

Chi in bagno ha ancora una vecchia vasca incassata rivestita delle stesse piastrelle del rivestimento, può installare un box doccia in breve tempo e senza lavori idraulici. Infatti, trasformare vasca in doccia a Torino è facile: si demoliscono le piastrelle, si toglie la vasca e si installa il piatto doccia nello stesso punto, sfruttando così gli attacchi idraulici e lo stesso scarico.

La vasca da bagno: il massimo del relax ma che spreco!

La vasca da bagno è il massimo che ci sia per il relax. È il modo migliore per allontanare lo stress del lavoro. La vasca, che sia incassata o free standing, è però spesso molto ingombrante e ruba molto spazio soprattutto nei bangi più piccoli e angusti. Il bagno è il sistema che consuma anche più acqua calda in assoluto. Fare il bagno tutti i giorni è poco pratico e spesso tanti installano una tenda e fano la doccia in questo modo. È poco pratico perché si rischia di bagnare tutto il pavimento e la tenda della doccia si sporca subito.